Le Certificazioni Energetiche A.P.E. sono MORTE . Ecco Perchè

By | 1 Giugno 2018

Ieri sera stavo parlando con il mio amico Pietro che fa solo le pratiche di Certificazione Energetica (A.P.E.).

Mi ha detto che ultimamente ha avuto un calo di fatturato di oltre il 40%.

Mi fa:

“Ma come fa oggi un ragazzo che fa solo certificati energetici ad andare avanti?”

Non sapevo cosa rispondergli e mi dispiaceva per lui…

Però avevo bisogno di capire la situazione anche perché le certificazioni energetiche A.P.E. le facevo anche io seppure in modesta percentuale rispetto al mio fatturato.

Così arrivato a casa mi sono messo a fare un po’ di ricerche su internet e con la funzione di google trends ho cercato l’andamento dal 2004 ad oggi del mercato della certificazione energetica.

L’immagine sotto è la situazione che ho trovato interrogando il potente database di google dal 2006 ad oggi.

Trend di Mercato 2006-2018 delle Certificazioni Energetiche ( A.P.E.)

 

Quell’ immagine mi ricordava una di quelle di un corso che avevo fatto molto tempo fa all’ università dove mostravano chiaramente le fasi del ciclo di vita di ogni prodotto/servizio …

così me la sono andata a cercare nei vecchi libri, eccola qua:

 

 

 

Era palese che il mercato delle certificazioni energetiche era entrato nella fase di declino (ultimo quadrante di destra).

Infatti nonostante i prezzi fossero in calo ovunque, il numero di certificazioni energetiche richieste continuava a calare.

Anche i margini di profitto per ogni certificazione energetica A.P.E. erano tipici della fase di Declino di un mercato vecchio.

Capivo bene la questione perché anche io avevo iniziato a fare  le certificazioni energetiche nel 2010 quando i prezzi erano decisamente più alti.

Fortunatamente 6 anni fa un vecchio ingegnere che stava per andare in pensione mi aveva aperto gli occhi svelandomi i segreti del suo mestiere.

Un mestiere focalizzato su una nicchia molto più ricca  e succosa …

Ora siccome ci tengo al mio amico e volevo che fosse pienamente conscio della situazione in cui si era cacciato , gli ho girato il link e l’immagine che vi ho riportato e anche lui ci è rimasto di ghiaccio.

Non riusciva a credere ai suoi occhi anche se quello che gli diceva quell’immagine era esattamente quello che stava vivendo di persona.

Il mercato della certificazione energetica era in declino pesante e lui  era dentro fino al collo.

Mi aveva rivelato che aveva fatto il corso da certificatore energetico nel 2013 e dopo aver beneficiato di un po’ di lavoro per 5 anni era stato costretto ad abbassare il costo delle pratiche da 200€ a 150€ perché altrimenti non riusciva a portare a casa il lavoro.

Dopo un po’ però , nonostante avesse abbassato i prezzi,  non gli arrivavano più chiamate dai suoi vecchi clienti ( agenzie immobiliari, studi tecnici e privati ).

Solamente dopo le festività gli era arrivata qualche pratica che gli permetteva di arrotondare un po’ , ma  il resto dell’anno era stato un massacro.

Non sapeva come fare a sollevarsi da quella situazione e onestamente mi è dispiaciuto un casino per lui.

Non era colpa sua se qualche cioccolataio di corsi con crediti formativi gli aveva venduto il corso  nel momento sbagliato .

Magari però era stato costretto a prendere quei maledetti crediti formativi. Il corso da certificatore energetico era lì dentro incluso nel pacchetto della piattaforma on line.

A lui non servivano i crediti, gli serviva fare solo del fatturato.

Tutto questo molto probabilmente è quello che è successo anche a te e te lo dico perché ne ho sentite tante di queste storie ultimamente.

In caso contrario invece spero che tu sia riuscito a trovare un’altra strada profittevole come la mia che svelo qui.

Tutto sommato se ci pensi è normale che succeda una cosa del genere in un mercato iniziato nel lontano 2009.

Come in tutte le cose di questo mondo chi beneficia di una novità normativa  è chi è pronto ad operare quando esce la legge e non chi arriva dopo anni..

E questo direi che succede in ogni settore.

Ora la domanda che ti faccio è:

Vuoi scoprire anche tu come fatturare 6 cifre annuali partendo da certificatore energetico?

Allora clicca qui e

scarica GRATIS la Ricetta Legge 10

E’ fatta apposta per te che sei un certificatore energetico!

 

Se invece vuoi scoprire i motivi tecnici per i quali le certificazioni energetiche saranno sempre meno allora continua a leggere.

Bene mettiti comodo e spegni facebook per due minuti.

Sicuramente saprai che da due anni a questa parte il governo ha reso obbligatoria la contabilizzazione del calore per tutti gli impianti centralizzati.

Ciò ha permesso alle studi che progettavano i lavori di contabilizzazione, di proporre direttamente la certificazioni energetiche (A.P.E.) ai clienti finali durante i lavori .

Questo ha voluto dire che in un appalto di una singola commessa di contabilizzazione di un condominio lo studio tecnico che avevo preso il lavoro ha rilasciato 40-80 certificazioni energetiche (A.P.E.) a botta.

Tutto questo è avvenuto negli ultimi due anni perché il legislatore (se non ci credi guarda qui) ha obbligato tutti i condomini con riscaldamento centralizzato a mettersi a norma e installare le valvole termostatiche su ogni elemento radiante.

In questo modo il classico appartamento con riscaldamento centralizzato è stato quasi trasformato in riscaldamento autonomo (a livello commerciale si sa che l’autonomo fa più gola…).

Quindi ora che il lavoro delle contabilizzazioni è stato portato a termine la maggior parte delle le unità immobiliari con riscaldamento centralizzato sono state trasformate in autonomo e molto probabilmente hanno il certificato energetico (A.P.E.) già fatto.

Ad oggi su tutto il territorio nazionale circa il 40% delle abitazioni residenziali avevano riscaldamento centralizzato e di queste il 90% sono già state trasformate e sono state  tutte certificate con A.P.E.

Questo vuol dire purtroppo che grazie a chi ha proposto prezzi stracciati per fare 40 certificazioni con un colpo solo avrai molto meno lavoro per i prossimi anni.

Lo sai che tutto questo è avvenuto nel giro degli ultimi due anni mentre tu lottavi per fatturare un singolo certificato energetico ?

Ti sembra giusto che tutte queste certificazioni se la siano prese solo gli studi tecnici grossi?

Se vuoi fargliela pagare allora clicca qui.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *